Covid Francia: nuove misure di ingresso al paese durante l’emergenza


Gli autotrasportatori esclusi dal test per covid

La Francia, a partire dal 25 Gennaio ha introdotto nuove misure per il contenimento COVID-19 relative agli ingressi nel paese.

Il decreto introduce nuovi obblighi per i passeggeri aerei e marittimi all’interno dell’area europea:

– presentazione di un test PCR (tampone) meno di 72 ore prima dell’imbarco, – presentazione di una dichiarazione giurata relativa all’assenza di sintomi Covid, all’assenza di contatto nei 14 giorni precedenti e all’impegno ad accettare un eventuale test per Covid sul territorio nazionale.

Si sottolinea che questi obblighi non si applicano agli operatori del trasporto di merci su strada.

L’unica eccezione è per chi arriva in Francia dall’Irlanda via mare (dal 28 gennaio).

Come da nuovo articolo 56-4 aggiunto al decreto 2020-1310 del 29 ottobre 2020, sono tenuti a presentare all’imbarco l’esito di uno screening virologico biologico effettuato meno di 72 ore prima della traversata, attestante l’assenza di contaminazione COVID.

Inoltre, gli autotrasportatori irlandesi sono autorizzati a presentare il risultato di un test dell’antigene se questo consente il rilevamento della proteina N di SARS-CoV-2.

News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Milano - Viale Jenner, 73

Monza - Viale G.B. Stucchi, 64

email: apa@apaconfartigianato.it

pec: segreteria.apa@servia.telecompost.it

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158