Richiesta inserimento dei costi di sanificazione/igienizzazione nei rimborsi delle compagnie assicur


In questo periodo di emergenza le attività di autoriparazione e di carrozzeria stanno vivendo un momento difficoltoso; nonostante fosse consentito rimanere aperti, l’accesso della clientela privata e delle flotte aziendali si è quasi azzerato: escluse le urgenze, l’impossibilità per i clienti di presentarsi in carrozzeria e il minor parco circolante hanno abbattuto i fatturati di questi mesi fino all’80%.

Il futuro rimane incerto, dal momento che le modalità operative sono ancora da definire e una previsione sull’impatto che avranno è pressoché impossibile.

Il manuale redatto da Confartigianato per le imprese di autoriparazione, contenente le indicazioni per l’applicazione del “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 negli ambienti di lavoro”, riporta, come indicazione per limitare la diffusione del virus, l’avvio di procedure di sanificazione dei veicoli in ingresso e in uscita dall’officina; tali procedure suggeriscono di utilizzare prodotti disinfettanti detergenti e l’indicazione delle superfici da pulire all’interno dell’abitacolo; sono inoltre consigliate le modalità con cui igienizzare il sistema di climatizzazione della vettura.

La categoria ha convenuto che tali procedure, nonostante il carattere indicativo, siano innanzitutto indispensabili per garantire la salute; tuttavia si rileva anche un conseguente aggravio di costi nei seguenti ambiti:

- acquisto di materiali consumabili,

- investimento in apparecchiature per la sanificazione/igienizzazione,

- tempo della manodopera per svolgere le attività in questione.

Le carrozzerie hanno sempre investito, seguendo le evoluzioni tecniche e normative; nel campo dell’automotive queste novità si susseguono velocemente, più che in altri settori. Di pari passo, la Categoria chiede però che tali investimenti vengano sempre riconosciuti dalle compagnie di assicurazione.

Il Consiglio dei Carrozzieri di APA Confartigianato propone quindi di portare su tutti i tavoli di discussione la richiesta di inserire tra i costi rimborsati dalle compagnie assicurative per il ripristino delle vetture anche l’importo per l’igienizzazione dell’abitacolo comprensivo del sistema di condizionamento, dal momento che tali attività sono oramai diventate imprescindibili per il ripristino a regola d’arte del mezzo. L’importo per tali attività deve essere concordato, tenendo conto di un congruo importo per la manodopera e delle molteplici possibilità tecniche al momento consentite per la sanificazione e l’igienizzazione.

News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158