top of page

EDILIZIA - Firmato il nuovo contratto nazionale dell'edilizia del comparto artigiano


Nella serata del giorno 4 maggio, ANAEPA Confartigianato Edilizia e le altre Associazioni artigiane hanno sottoscritto con i Sindacati di categoria Filca-Cisl, Fillea-Cgil, Feneal–Uil, l’accordo per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro dell’area Edilizia, che sarà in vigore fino al 30 settembre 2024.

Il rinnovo contiene importanti impegni politici assunti dalle parti sia in tema di rappresentanza negli Enti Bilaterali sia sull’accesso alla professione e qualificazione dell’impresa; l’accordo mira anche a caratterizzare le specificità del mondo artigiano anche al fine di aumentare il livello di competitività e di qualificazione del settore, intervenendo sui temi della salute e sicurezza dei lavoratori attraverso il ricorso alla formazione, unitamente al rafforzamento della figura dell’imprenditore con l’istituzione dell’innovativa figura del “Mastro formatore artigiano”.

Inoltre si evidenzia che grazie alla richiesta sostenuta con forza da ANAEPA, le previsioni contrattuali adattano il regime di orario di lavoro alle esigenze temporanee dell’impresa. Il rinnovo prevede un incremento a regime, al primo livello di 92 euro lordi sui minimi tabellari con le seguenti tranches: 52 euro a decorrere dal mese di maggio 2022 e i restanti 40 euro da luglio 2023..


Scarica il Verbale di accordo CCNL 4 maggio 2022


Allegato Verbale di accordo CCNL 4 maggio 2022
.pdf
Download PDF • 5.22MB

bottom of page