Le misure del DL Curaitalia dedicate ai trasportatori


E’ stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto 17 marzo 2020 n. 18 cd. ‘Cura Italia’, con cui il Governo ha varato importanti misure a sostegno degli autotrasportatori, che stanno compiendo un sacrificio straordinario ed essenziale per tutto il Paese.

Dopo le rassicuranti parole pronunciate al termine del Consiglio dei Ministri dal Ministro dell’Economia Gualtieri, il Governo ha previsto nel Decreto misure per il mondo del trasporto utili al mantenimento della liquidità aziendale per affrontare e contenere nell’immediato gli effetti derivanti dalla diffusione del coronavirus. Alcune previsioni di carattere generale sono estese a tutte le categorie d’impresa (per cui si può consultare la nota confederale di dettaglio) ed altre specifiche inerenti l’attività delle migliaia di imprese di autotrasporto e logistica come segue.

NORME A SOSTEGNO DEL COMPARTO TRASPORTI E DELL’AUTOTRASPORTO

SOSPENSIONE VERSAMENTI DI RITENUTE, CONTRIBUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI, PREMI ASSICURATIVI OBBLIGATORI Recependo le richieste avanzate da Confartigianato Trasporti, grazie all’intervento decisivo della Ministra Paola De Micheli, il testo entrato in Consiglio dei Ministri è stato modificato facendo rientrare anche le imprese di trasporto merci nella disposizione che consente la sospensione fino al 30 aprile dei versamenti delle ritenute da lavoro dipendente ed assimilati, dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi Inail. Le imprese procederanno ad operare le ritenute ai propri dipendenti, ma non dovranno provvedere al versamento delle stesse che verrà effettuato entro il 31 maggio 2020 in un’unica soluzione o con una rateizzazione in 5 rate mensili.

SOSPENSIONE ADEMPIMENTI TRIBUTARI Sono sospesi, inoltre, gli adempimenti tributari, diversi dai versamenti, che scadono entro il 31 maggio 2020. Tali adempimenti sospesi vanno eseguiti entro il 30 giugno 2020.

PROROGA REVISIONI VEICOLI Viene autorizzata fino al 31 ottobre la circolazione dei veicoli che devono essere sottoposti entro il 31 luglio alle attività di visita e prova o alle attività di revisione come previste dal Codice della Strada.

PROROGHE VALIDITA’ PATENTI E CERTIFICATI Proroga fino al 15 giugno della validità dei certificati, degli attestati e dei permessi autorizzativi concessi in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020. Proroga fino al 31 agosto della validità dei documenti di identità e di riconoscimento comprese le patenti di guida e le patenti marittime.

Sempre in ambito Trasporti il Decreto dispone su:

Tassa di Ancoraggio, Canoni portuali e Diritti Doganali Viene previsto l’esonero dalla tassa di ancoraggio – comunque ristorata dall’Autorità di sistema portuale – fino al 30 aprile prossimo, la sospensione dei canoni relativi alle operazioni e concessioni portuali fino al 31 luglio e il differimento del pagamento dei diritti doganali per alcune categorie di operatori professionali.

Attività Capitanerie di Porto Vengono stanziati 2 milioni e 964mila euro di risorse straordinarie per il potenziamento delle attività delle Capitanerie di Porto in relazione all’emergenza COVID19.

Autoservizi pubblici non di linea Per i soggetti che svolgono autoservizi di trasporto pubblico non di linea, previsti contributi per dotare i veicoli di paratie divisorie atte a separare il posto guida dai sedili riservati alla clientela. A tal fine è istituito un apposito fondo di 2 milioni di euro per l’anno 2020.

Esprime un commento positivo il Presidente di Confartigianato Trasporti Amedeo Genedani: “Abbiamo riscontrato la giusta attenzione del Governo per le nostre imprese in questo primo decreto. Sappiamo per certo che la Ministra De Micheli si è spesa per il settore ed ha voluto che fossero estese anche alle imprese di autotrasporto le misure che consentono la sospensione di tutti i versamenti, a conferma delle misure concordate con la categoria di cui sono stati riconosciuti il grande valore e l’utilità per l’economia e la vita sociale dell’intero Paese. “Sarà necessario continuare a monitorare gli sviluppi della crisi ed adottare nei prossimi decreti misure concrete per sostenere la crescita e la competitività del trasporto merci, a partire dalla sospensione di norme che introducono nuova burocrazia e costi come gli adempimenti per le cisternette, rimasta fuori dal decreto ‘Cura Italia’.

News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158