Lotteria degli scontrini, al via dal primo Febbraio


Con il provvedimento congiunto del 29 gennaio u.s. dell’Agenzia delle Dogane e dell’Agenzia delle Entrate, la lotteria degli scontrini è diventata operativa.

Partecipano alla lotteria soltanto le operazioni certificate con documento commerciale pagate interamente con modalità elettronica per le quali il cliente comunica il codice lotteria.

Cosa deve fare l’esercente?

Le operazioni preliminari che l’esercente deve effettuare, anche eventualmente contattando l’installatore del registratore telematico (RT), sono le seguenti:

- Verificare, con il laboratorio da cui ha acquistato il RT, che il software sia aggiornato per poter memorizzare e trasmettere i dati della lotteria: nello specifico, contattando il tecnico, deve assicurarsi che il RT sia adeguato per l’acquisizione del codice lotteria e per la trasmissione dei dati;

- Consentire ai propri clienti di pagare con modalità elettronica. Al riguardo, va verificato che sulla tastiera del RT sia presente il tasto che consente di specificare che il pagamento è avvenuto elettronicamente.

- È consigliabile dotarsi di un lettore di codici a barre (barcode) per poter registrare in automatico e senza errori il codice lotteria. In alternativa, si userà il tastierino RT per digitare il codice.

Nel momento in cui l’esercente esegue l’operazione con il cliente, i passaggi fondamentali sono i seguenti:

Prima di memorizzare l’operazione, l’esercente deve:

- Acquisire il codice lotteria del cliente (l’acquisizione del codice fiscale NON consente la partecipazione alla lotteria);

- Accettare il pagamento elettronico. È stato chiarito che il bonifico immediato costituisce un pagamento elettronico;

- Emettere il documento commerciale digitando il tasto del pagamento elettronico. Qualora, per mero errore, non sia stato digitato tale tasto e dal documento commerciale risulti il pagamento in contanti, l’esercente potrà annullare l’operazione e ripeterla nel modo corretto.

Dopo l’operazione, il RT, giornalmente in automatico e unitamente alla consueta trasmissione telematica, invia i dati al sistema della lotteria necessari per procedere all’estrazione periodica dei premi. La prima estrazione avverrà l’11 marzo 2021 sui corrispettivi di febbraio.

NON sono previste sanzioni amministrative per l’esercente che non consente la partecipazione alla lotteria. Tuttavia, il cliente potrà, dal prossimo 1° marzo 2021, effettuare segnalazioni qualificate accedendo con il proprio SPID nell’area riservata del portale della lotteria. Le segnalazioni saranno utilizzate dall’amministrazione finanziaria e dalla Guardia di Finanza nell’ambito delle attività di analisi del rischio evasione.

LE VINCITE DEGLI ESERCENTI

Alle estrazioni della lotteria cashless partecipano non soltanto i consumatori ma anche i venditori che trasmettono telematicamente i corrispettivi. Il biglietto vincente per il consumatore determina automaticamente anche la vincita per l’esercente. Per gli esercenti sono previsti i premi con questi importi: 15 premi da 5 mila euro ciascuno; per le estrazioni mensili, 10 premi da 2 mila euro ciascuno per l’estrazione annuale un premio da 1.000.000 di euro.

News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Milano - Viale Jenner, 73

Monza - Viale G.B. Stucchi, 64

email: apa@apaconfartigianato.it

pec: segreteria.apa@servia.telecompost.it

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158