top of page

Bando per contribuiti welfare: inoltra con un click la domanda di contributo




Facendo seguito ad una prima comunicazione relativa a contibuiti per il welfare aziendale (https://www.apaconfartigianato.it/single-post/welfare-aziendale-su-misura-come-accedere-al-bando-da-600-000-con-apa-confartigianato-e-trecuori ) siamo a segnalarvi il link diretto per poter inoltrare la vostra domanda.

Le domande saranno accettate fino a esaurimento fondi: se sei interessato segui il link https://login.trecuori.org/registrazione_azienda_wlfr_indiretto/0315210318190841

 

Per info o chiarimenti vi ricordiamo che la nostra welfare specialis, Dott.ssa Emma Tamà, è a disposizione all’indirizzo mail serviziavanzati@apaconfartigianato.it

 

Scopo dell’iniziativa

Questa iniziativa ha lo scopo di sostenere economicamente le famiglie e, nello stesso tempo, generare un beneficio per le imprese locali.


Cos’è il welfare indiretto

  1. E’ una misura integrata di Corporate Social Responsability tramite la quale l’azienda intende coinvolgere persone e famiglie offrendo loro un concreto vantaggio economico e, allo stesso tempo, favorire la prosperità dei territori.

  2. Le persone indicate dall’azienda quali beneficiari del Piano otterranno un importo di 300,00 €uro erogato in forma di Buoni Spesa utilizzabili per pagare, con una percentuale che va dal 5% al 50%, beni, prodotti o servizi anche di largo consumo, venduti solo da PMI attraverso la piattaforma digitale MarketPass https://www.marketpass.org gestita da TreCuori. Non si tratta di uno sconto concesso dai venditori i quali, infatti, riceveranno l’intero importo, parte da chi compra e parte da TreCuori.

  3. I Beneficiari del Piano di Welfare Indiretto possono essere tutte le persone indicate dall’azienda tra cui, dipendenti, collaboratori, soci, amministratori, familiari o ogni altra persona che l’azienda intende coinvolgere.

Soggetti ammessi

Possono presentare domanda di finanziamento di welfare indiretto

  1. Tutte le aziende associate a APA SERVIZI SRL, di qualsiasi dimensione e settore, in regola con le quote associative

  2. Aziende non ancora associate che si associno in occasione dell’accoglimento della domanda

La presentazione della domanda non comporta costi, né impegno a carico dell’aziendaLa domanda va presentata solo tramite l’apposito modulo presente sul sito di APA Servizi: https://login.trecuori.org/registrazione-azienda-wlfr-indiretto/0315210318190841 Una volta accettata la domanda l’azienda verrà contattata da un funzionario per l’attivazione effettiva del Piano. Per procedere all’attivazione del Piano l’azienda dovrà fornire i dati dei beneficiari. I dati minimi da indicare per ciascun beneficiario sono: Cognome, Nome e Codice Fiscale.


Importo finanziato

L’importo messo a disposizione dell’azienda per il Welfare Indiretto è proporzionale al numero di persone che l’azienda intende coinvolgere ed in ragione di 300 €uro ciascuna.


Criterio di assegnazione

Le richieste verranno accolte in base all’ordine cronologico di presentazione della domanda I fondi verranno assegnati alle aziende fino ad esaurimento fondi (600.000 €uro)


Comunicazione di accoglimento della domanda

Entro 7 giorni lavorativi dalla data di presentazione della domanda verrò notificato l’accoglimento o meno della domanda.


Tempi per attivazione del Piano

Il piano verrò attivato entro 60 giorni dalla data di accettazione della domanda. Tale termine potrebbe subire delle proroghe in ragione del numero di piani da attivare.


Gestione operativa del Piano

La gestione operativa del Piano è in capo a TreCuori, azienda specializzata nel Welfare Aziendale. Il servizio comprende:Assistenza ai beneficiari, servizio di backoffice, assistenza alle aziende che attivano il Piano.Nessuna attività operativa è a carico dell’azienda che attiva il Piano.


Costi a carico dell’azienda

I costi del Piano di Welfare Indiretto sono di due tipi:

1.   Il costo dei buoni spesa, ovvero i 300 €uro di cui ciascun beneficiario potrà disporre, sono interamente finanziati a fondo perduto e quindi non sono a carico dell’azienda

2.   Il costo di gestione del Piano è a carico dell’azienda. Compilando la domanda e prima dell’invio della richiesta, verrà indicato il costo da sostenere che varia in rapporto alla consistenza del finanziamento (indicativamente 8-9% del valore finanziato).

Comments


bottom of page