Autotrasporto: Italia in prima linea contro la concorrenza sleale


Siglata a Parigi la "Road Alliance" europea.

Il 31 gennaio a Parigi si è svolto l’incontro, convocato dal ministro dei Trasporti francese Alain Vidalies, fra le massime autorità europee dell’autotrasporto, al termine dell’incontro è stata siglata una “Road Alliance” tra 9 paesi europei per combattere il dumping sociale degli autisti ed il cabotaggio illegale.

I Paesi firmatari, che insieme all’Italia sono Francia, Austria, Belgio, Danimarca, Germania, Lussemburgo, Norvegia e Svezia, si impegnano a favorire la cooperazione tra loro per una migliore qualità dei controlli nel trasporto su strada e promuovere una politica integrata per la tutela dei diritti sociali dei lavoratori e delle sicurezza stradale.

«La firma del Sottosegretario ai Trasporti Simona Vicari va nella giusta direzione: finalmente il Governo italiano entra in campo a difesa delle proprie aziende di trasporto – ha commentato Claudio Riva, Presidente Autotrasportatori di APA Confartigianato Milano Monza Brianza – La nostra Associazione denuncia da tempo questi fenomeni che riducono la competitività delle imprese di autotrasporto italiane. Per salvaguardare questo settore, fondamentale per l’economia del nostro Paese, bisogna intervenire in fretta garantendo regole omogenee in tutta l'Unione Europea, evitando nel contempo di appesantire l’attività quotidiana con ulteriori adempimenti burocratici».

Tra le principali misure previste nel memorandum l’implementazione del E-CmR elettronico che agevola i controlli sulla corretta esecuzione dei trasporti oltre a ridurre gli oneri amministrativi per le imprese, e l’adozione di nuove pratiche che agevolino l’alternanza tra periodi di guida e di riposo.

Confartigianato Trasporti auspica, come richiesto nei tavoli di confronto, che si applichino anche in Italia le regole per l’autotrasporto messe in campo in altri Stati, come ad esempio la Legge Macron francese.

Cosa prevede in dettaglio l’intesa raggiunta?

I Paesi firmatari intendono perseguire, in conformità alla legislazione europea esistente, la volontà di:

• Armonizzare e semplificare le misure per una semplice applicazione comunitaria delle regole sociali nel trasporto di merci; • Migliorare le pratiche di controllo per il contrasto alle frodi in materia sociale e sicurezza sul lavoro, contro ogni forma di abusivismo. • Combattere a livello UE il dumping sociale e promuovere una concorrenza veramente leale, riportando ad unità la legislazione sociale nel settore dei trasporti su strada; bloccando qualsiasi ulteriore liberalizzazione del mercato dei trasporti su strada, in particolare per quanto riguarda il cabotaggio stradale.

Inoltre, gli Stati Membri firmatari intendono mettere in essere meccanismi più efficaci e comuni per il coordinamento e l’applicazione di controlli (su strada e presso le imprese committenti).

Il testo firmato dalla nuova “Alleanza Trasporti”, si pone l’obiettivo politico di:

• Migliorare la professione di conducente su strada in un momento in cui molti Stati membri sono colpiti da una carenza di forza lavoro. • Rafforzare la sicurezza dei veicoli utilizzati per il trasporto su strada. • Promuovere un maggiore rispetto e comprensione tra i conducenti di veicoli leggeri e pesanti, attraverso alcune azioni specifiche.

Riferimenti

Ufficio Categorie - Giovanni Teruzzi - Tel. 039.3632310 - g.teruzzi@apaconfartigianato.it


News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158