Dal 18 maggio obbligo di misurazione della temperatura sui luoghi di lavoro


Il Presidente della Regione, Attilio Fontana, con la nuova ordinanza di ieri ha previsto alcune prescrizioni, più restrittive rispetto a quanto in vigore sul piano nazionale, per i datori di lavoro lombardi: in particolare, dal 18 al 31 maggio sarà obbligatorio sottoporre il personale, prima dell'accesso al luogo di lavoro, al controllo della temperatura corporea. Se fosse superiore ai 37.5 gradi, non sarà consentito l'accesso o la permanenza al luogo di lavoro (azienda, negozio, ufficio etc); tale operazione dovrà essere effettuata anche qualora, durante l'attività, il lavoratore dovesse manifestare sintomi assimilabili all’infezione respiratoria da Covid19 (tosse, raffreddore, congiuntivite). Le persone in tali condizioni dovranno essere momentaneamente isolate; il datore di lavoro comunicherà tempestivamente tale circostanza all'ATS territorialmente competente che fornirà le opportune indicazioni.

Si precisa che è fortemente raccomandato anche rilevare la temperatura dei clienti/utenti.

Scarica l'ordinanza

News recenti
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Milano - Viale Jenner, 73

Monza - Viale G.B. Stucchi, 64

email: apa@apaconfartigianato.it

pec: segreteria.apa@servia.telecompost.it

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158