Le piccole imprese spingono il made in Italy nel mondo

16/12/2019

 

Gli artigiani e le piccole imprese trainano il nostro export e l’Agenzia Ice è al loro fianco per accompagnarli sui mercati mondiali. Il punto sui risultati e sulle prospettive dei prodotti made in Italy all’estero è stato fatto oggi a Roma alla presentazione del Rapporto ICE Prometeia sull’evoluzione del commercio estero per aree e settori. All’evento sono intervenuti il Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti, il Presidente dell’Agenzia ICE Carlo Ferro, il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale Manlio di Stefano, il Delegato all’Internazionalizzazione di Confartigianato e componente del Cda di Agenzia Ice Giuseppe Mazzarella, i rappresentanti di Coldiretti e Confindustria.

Il Presidente Merletti ha richiamato la necessità di attenzione e sostegno ad artigiani e piccole imprese che nell’ultimo anno hanno esportato prodotti per un valore di quasi 132 miliardi con una crescita del 3,6% e rappresentano la qualità made in italy che il mondo apprezza e acquista. “Occorre – ha detto – comunicare di più il ‘valore artigiano’ che distingue i nostri prodotti, realizzare un gioco di squadra tra enti pubblici e privati”. “Il fondamentale ruolo svolto dall’Agenzia ICE al fianco delle piccole imprese – ha aggiunto Merletti – deve essere confermato e sostenuto anche dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che dal 2020 assume la vigilanza dell’Ice”. Tra le priorità per sostenere l’internazionalizzazione delle piccole imprese, il Presidente di Confartigianato ha indicato il sostegno al sistema fieristico, in Italia e all’estero, il coinvolgimento delle piccole imprese nelle missioni governative all’estero, più iniziative di formazione, attività per facilitare l’approccio al commercio elettronico, l’aggregazione e l’accompagnamento delle imprese su alcuni mercati selezionati, puntare sulla sostenibilità dei prodotti.

Alle sollecitazioni di Merletti, il Presidente dell’Agenzia ICE, Carlo Ferro, ha risposto assicurando l’impegno per un gioco di squadra con le rappresentanze delle imprese e in particolare con Confartigianato. Ha ricordato in proposito le iniziative intraprese con la Confederazione, la presenza di funzionari Ice sul territorio, un giorno alla settimana, sistematicamente in ciascuna regione d’Italia, a disposizione delle imprese come antenna di collegamento con gli 80 uffici Ice nel mondo. Inoltre, Ferro ha annunciato che diventano gratuiti per le imprese con meno di 100 addetti, molti servizi dell’Ice funzionali a intraprendere l’avventura sui mercati esteri.

Da parte sua, il Sottosegretario Manlio Di Stefano ha sottolineato che il Ministero degli Affari esteri si muove in una logica di filiera per fare in modo che le piccole imprese non debbano affrontare costi e logistiche di mercati molto complessi ma possano appoggiarsi a main contractor nazionali per esportare i loro prodotti. Il Sottosegretario ha aggiunto che per imporre il made in Italy all’estero vi è necessità di unire qualità e sostenibilità e, in proposito, i piccoli imprenditori sono quelli che riescono a realizzare questo mix, perché sono flessibili e capaci di innovare.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

News recenti
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Social Icon
  • YouTube Social  Icon
 

Copyright © 2017 | APA Confartigianato Imprese Milano Monza e Brianza | Milano viale Jenner, 73 | Monza viale G.B. Stucchi, 64 | Tel. 039 36321 | apa@apaconfartigianato.it C.F. 85007610158