Autotrasporto. Aumento Aliquote di accisa dal 1° marzo 2014 PDF Stampa E-mail
CATEGORIE - TRASPORTI E LOGISTICA
Giovedì 6 Febbraio 2014 11:20

Si ricorda che le aliquote di accisa  sulla benzina e sulla benzina con piombo, nonché sul gasolio usato come carburante sono fissate, a decorrere dal 1° marzo 2014 e fino 31 dicembre 2014, nella misura di:

  • Benzina e benzina con piombo: Euro 730,80 per mille litri;
  • Gasolio usato come carburante: Euro 619,80 per mille litri.

L’aumento ammonta, quindi, a 2,40 euro per mille litri di prodotto (come indicato nella circolare dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli del 23 dicembre scorso).

In sintesi: sulla Gazzetta Ufficiale  del 2 dicembre 2013  è stato pubblicato il Decreto 30 novembre 2013  "Attivazione della clausola di salvaguardia, di cui al comma 4 dell'articolo 15 del decreto-legge 31 agosto 2013, n.102, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, e successive modificazioni”  col  quale è stata applicata la “Clausola di salvaguardia" prevista dall’articolo 15,  comma 4  del Decreto-legge 31 agosto 2013, n. 102, convertito, con modificazioni, dalla Legge n. 124 del  28 ottobre 2013 (e successive modifiche).

All’articolo 1 al comma 2 era  previsto che,  "con  provvedimento  del  Direttore dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli  da  adottare  entro  il  31 dicembre 2014, é disposto l'ulteriore aumento, a  decorrere  dal  1° gennaio 2015 e fino al 15 febbraio 2016, dell'aliquota  dell'accisa sulla benzina e  sulla  benzina  con piombo, nonché dell'aliquota dell'accisa sul gasolio usato come carburante, di cui all'allegato I del testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione  e  sui  consumi  e  relative  sanzioni  penali   e amministrative di cui al decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, e successive modificazioni, in misura tale  da  determinare  maggiori entrate nette non inferiori a 671,1 milioni di euro per l'anno 2015 e 17,8 milioni di euro per l'anno 2016"

Si ricorda che l'aumento stabilito dalla circolare in oggetto non graverà, ai sensi dell’articolo 61 comma 1 lettera e)  del Decreto Legge 21 giugno n. 69 convertito con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2013 n. 98,  “nei confronti dei soggetti di cui all'articolo 5, comma 1, limitatamente agli esercenti le attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, e comma 2, del decreto-legge 28 dicembre 2001, n. 452, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2002, n. 16, il maggior onere conseguente ai predetti aumenti é rimborsato con le modalità previste dall'articolo 6, comma 2, primo e secondo periodo, del decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 26. Resta fermo quanto stabilito dall'articolo 24, comma 1, della legge 12 novembre 2011, n. 183".